Chi Siamo

La Fondazione MACTE

La Fondazione Macte, costituita nel febbraio 2019 con la partecipazione del Comune di Termoli e di Emi Holding S.p.A. nasce con l'intento di promuovere l’arte e la cultura e di valorizzare e gestire il patrimonio della collezione di opere del Premio Termoli.

Con i suoi 500 mq, il Museo MACTE si pone come punto di attrazione per l'arte contemporanea locale e nazionale e come polo culturale funzionale e propulsivo per la città di Termoli ed il Molise.

L'edificio che ospita il MACTE è il risultato della ristrutturazione e della nuova progettazione di un vecchio mercato rionale, che oggi ospita il nuovo percorso espositivo della Collezione curato dalla storica dell’arte Laura Cherubini, ed organizzato secondo un criterio cronologico e tematico volto a evidenziare i maestri e i principali movimenti artistici che hanno caratterizzato l'arte italiana dal 1950 ai giorni nostri.

Dal 2020, il Museo MACTE di Termoli sarà soggetto ad un importante ampliamento: un nuovo edificio verrà annesso all'esistente, dando vita alla prima biblioteca del Molise dedicata esclusivamente all'arte, a un'area dedicata ad eventi culturali, una sala restauro "a vista" dove potranno essere restaurate le opere della Collezione del Premio Termoli sotto gli occhi dei visitatori.

Mission

  • svolgere attività integrate di didattica finalizzate alle scuole del territorio regionale, nazionale ed internazionale attraverso l’utilizzo delle opere d’arte della pinacoteca;
  • promuovere attività di cooperazione culturale con istituzioni nazionali ed internazionali coinvolgendo soggetti sia pubblici sia privati per il finanziamento di attività didattiche, di ricerca, di studio e di raccolte di opere d’arte contemporanea e di altre forme d’arte;
  • promuovere iniziative di diffusione e comunicazione dei risultati degli studi;
  • organizzare e promuovere eventi, mostre d’arte ed altre attività divulgative della conoscenza del valore culturale della raccolta di opere del Premio Termoli;
  • promuovere e realizzare seminari, conferenze, convegni e corsi di studio sull’arte contemporanea e sulla pittura in genere;
  • promuovere la raccolta di fondi privati e pubblici e la richiesta di contributi pubblici da destinare agli scopi della Fondazione;
  • promuovere attività di formazione e aggiornamento degli operatori delle attività culturali realizzate dalla Fondazione.